Hotel Marketing - SEO vs PPC - Cosa scegliere?

Di recente si sono aperte varie discussioni sull’effettiva efficacia del SEO per Hotel indipendenti e le nuove linee guida fornite da Google hanno, se possibile, confuso ancor di più le idee su come e perché utilizzare certe strategie di Web Marketing per gli Hotel.

Gli albergatori non possono certo concedersi il lusso di sbagliare strategia e per questo devono essere guidati dalle statistiche e, soprattutto, essere in grado di analizzare il ROI di ogni singolo investimento effettuato.

Una società americana BrightLocal ha recentemente intervistato 20.000 piccole aziende e dall’analisi su come acquisiscono nuovi clienti è emerso questo:

  • Passaparola: 26 %
  • SEO: 19 %
  • Directory locali (online): 15 %
  • PPC: 3 %
  • TV locali e pubblicità: 1 %
  • Pubblicità via Radio locali: 2 %
  • Web Marketing nel suo complesso: 54 %

Nonostante il SEO sia il canale online che porta maggior traffico, dopo gli ultimi aggiornamenti di Google e del nuovo algoritmo Humming Bird, non sempre è la migliore strategia di partenza, soprattutto per i piccoli hotel.

Questo perché le campagne SEO sono abbastanza costose ed hanno risultati nel medio e lungo termine e, nel caso di una strategia errata, non è facile correre ai ripari, con il rischio di perdere buona parte dell’investimento fatto.

Se poi aggiungiamo che Google ha praticamente tolto la possibilità di monitorare le keywords provenienti da organico, si capisce come per una piccolo o medio hotel sia rischioso iniziare la sua esperienza online con una campagna SEO.

 

PPC per Hotel Indipendenti

Fino a pochi mesi fa non avrei mai immaginato di affermare questo, ma oggi la miglior strategia è iniziare con piccoli investimenti nel PPC e monitorare attentamente il ROI di ogni singola campagna e parola chiave. Solo in un secondo momento, con dati certi alla mano, si può valutare di spostare l’investimento su campagne SEO, avendo già chiaro l’obbiettivo sin dalla partenza.

Il PPC consente ai clienti di assicurarsi rapidamente nuovi business e di svilluppare fiducia nel corso del tempo verso il web marketing; in segutio si potranno implementare nuovi prodotti e servizi di marketing online.

 

Il SEO per grandi Hotel o campagne integrate

Quando si vuole ottimizzare l'investimento o il costo del PPC diventa troppo elevato, è il momento giusto per integrare una campagna SEO nella strategia di marketing. Il SEO è il percorso più logico per chi proviene dal PPC e il 93% dei marketers prevede di utilizzare contenuti di marketing nel 2014. Sarebbe perfetto portare avanti contemporaneamente le due strategie poiché gli algoritmi dell’indicizzazione cambiano spesso penalizzando il SEO. Ma per clienti pazienti, il SEO può portare a sorprendenti risultati a lungo termine, decisamente riconosciuti come i migliori ottenibili.

Link Building classico è ormai considerato uno strumento superato; la creazione di contenuti di qualità e la diffusione tramite blog e forum di settore è decisamente più efficace per il SEO di nuova generazione.

 

Conclusioni

Prima di iniziare una campagna marketing bisogna aver molto chiaro quale sono gli obbiettivi e quanto si è disposti ad investire per raggiungerli.
Alla base di ogni campagna deve esserci il ROI e si deve poter tracciare ogni centesimo investito per capire in che modo abbia contribuito all’andamento della campagna.
Partendo con queste premesse non si potrà mai sbagliare o comunque si avranno tutti gli strumenti per capirlo per tempo e correggere la strategia.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Questo sito usa i cookie per offrirti un'esperienza di navigazione migliore.

Usando il nostro servizio accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Per saperne di piu'

Approvo
JoomShaper

Contact Info

Indirizzo: Via Tunisi, 8 Roma 00192 Italia
Telefono: +390689018660
Fax: +390692911976
1000 caratteri rimanenti